Share

Condividi

Il dl 83 2020 del 30 luglio ha prorogato le disposizioni di legge inerenti anche i pazienti fragili al 15 ottobre 2020, da tale interpretazione ne discenderebbe una prosecuzione della tutela del comporto, con idoneo certificato medico. Tuttavia per i pazienti fragili sarà da preferirsi lo smart working laddove possibile, in subordine saranno tutelati anche se hanno un figlio minore di 14 anni e il coniuge o altro genitore occupato a tempo pieno. Vi sono anche dei meccanismi di invio di informazioni su detti lavoratori dal datore di lavoro pubblico o privato al ministero. Dopo tale periodo però non sembrano esserci per le malattie altre tutele che esonerano dal comporto. È opportuno per sicurezza sempre un confronto anche scritto col datore di lavoro di chiarimento sul punto, in modo da non avere disguidi su nessuno dei due fronti.
avv. Sara Sindaco

Post correlati

Vedi tutti
  • Discrezionalità della Pubblica Amministrazione in relazione al rilascio del nulla osta ai fini della mobilità volontaria esterna Ci si chiede, nel caso di specie, se un ente pubblico possa negare la richiesta di mobilità volontaria ad altra Amministrazione di un proprio dipendente. In particolare, un lavoratore ha chiesto, dal 2019 ad oggi, ad un Comune, […]

    CONTINUA A LEGGERE
  • Qualsiasi pagamento effettuato da uno solo dei due coniugi al fine di contribuire ai bisogni familiari, non può essere, a seguito di separazione, successivamente ripetuto, in quanto tali pagamenti rientrano nell’obbligo di contribuzione alle esigenze della famiglia ex art. 143, comma 3 c.c. gravante su ciascuno dei due coniugi per tutta la durata del matrimonio.

    CONTINUA A LEGGERE
  • Data della tavola rotonda online: 9 luglio 2021 Focus sulle tematiche: • Il contratto di lavoro del socio • Il sistema dei controlli nelle Cooperative • La liquidazione volontaria delle cooperative Relazione a cura dell’ avv. Rossella Vitali Presentazione e grafica a cura dell’avv. Sara Sindaco Con il patrocinio della Fondazione per la Formazione Forense […]

    CONTINUA A LEGGERE
  • Importanti sospensioni del pignoramento stipendi e delle notifiche delle cartelle ai sensi del DL 73_2021, nonché norme connesse in materia di riscossione nel periodo di emergenza sanitaria Covid-19, in particolare: pignoramenti del 5 dello stipendio sospesi estinzione delle procedure esecutive al pagamento della prima rata stralcio dei debiti fino 5000 euro sospensione delle attività di […]

    CONTINUA A LEGGERE