I pazienti fragili e le tutele fino al 15 ottobre 2020

Il dl 83 2020 del 30 luglio ha prorogato le disposizioni di legge inerenti anche i pazienti fragili al 15 ottobre 2020, da tale interpretazione ne discenderebbe una prosecuzione della tutela del comporto, con idoneo certificato medico. Tuttavia per i pazienti fragili sarà da preferirsi lo smart working laddove possibile, in subordine saranno tutelati anche se hanno un figlio minore di 14 anni e il coniuge o altro genitore occupato a tempo pieno. Vi sono anche dei meccanismi di invio di informazioni su detti lavoratori dal datore di lavoro pubblico o privato al ministero. Dopo tale periodo però non sembrano esserci per le malattie altre tutele che esonerano dal comporto. È opportuno per sicurezza sempre un confronto anche scritto col datore di lavoro di chiarimento sul punto, in modo da non avere disguidi su nessuno dei due fronti.
avv. Sara Sindaco

error: I contenuti del sito sono protetti.